Casa > Notizie > notizie portabiciclette > rastrelliere: DOT ignora input.....

Notizie

rastrelliere: DOT ignora input su stazioni di bici

RICHARD BARR

Durante una riunione del Community Board 7 del Comitato Trasporti all'inizio di questa estate, i residenti Upper West Side citato una serie di motivi per cui hanno pensato a Citi stazione di Bike sulla West 87th Street sarebbe una cattiva idea sul blocco tra il West End Avenue e Riverside Drive. Essi hanno anche suggerito che i funzionari del Dipartimento dei Trasporti della città non sono stati ad ascoltare le loro obiezioni o fare lo sforzo di comunicare con loro.

bike racks

Anche se i rappresentanti DOT ha detto che erano in realtà ascoltando le lamentele, la mia esperienza quella sera e, successivamente, è in linea con quella dei residenti. Durante la presentazione DOT, il 12 luglio, un rappresentante dell'agenzia ha continuato a citare altri Citi luoghi Bike che sarebbe stato installato in seguito, tra cui sulla West 87th tra Broadway e Amsterdam Avenue, il mio blocco. Ho parlato con il rappresentante a seguito della presentazione e ha detto che nessuno nel mio quartiere sembrava sapere dell'installazione imminente, e ha chiesto quando si doveva succedere. "In autunno," ha detto.

Sono tornato al mio blocco, e sollecitato le reazioni; 48 dei miei vicini erano contrari, per una serie di motivi, mentre appena due erano a favore. Ho presentato queste informazioni per DOT, ma quella stessa settimana, il 31 luglio, tre settimane per il giorno dalla riunione CB7, le docking station sono stati comunque installati, ad ovest di mio blocco e sulla mia.

All'inizio di questo mese, i rappresentanti DOT restituiti per affrontare la commissione Trasporti CB 7 e ha detto che il portabiciclette tra il West End e Riverside stava per essere rimosso e installato temporaneamente sulla 88a strada, mentre imminente costruzione presso la posizione corrente ha inizio. Sembra che non solo l'agenzia non perdere tempo con l'ascolto di residenti prima di andare avanti con la stazione, ma non ha nemmeno pensare attraverso altre questioni prima di andare avanti.

So di molti altri problemi creati intorno alla città in cui DOT installato queste stazioni senza scuole prima considerazione, assistenza infermieristica, strutture di riabilitazione e di altre istituzioni, dove l'accesso per autobus, furgoni e ambulanze sarebbe stato ostacolato una volta installato.

Allo stesso modo, quando le discussioni si sono svolte sull'installazione di piste ciclabili protette su Columbus Avenue e dopo, il Amsterdam Avenue, molti residenti, commercianti e altri hanno commentato su questioni quali problemi di sicurezza per disabili, la visione e pedoni non udenti che affrontano il pericolo da tranquilla, difficili da biciclette -vedi gestite dal ciclista imprudente occasionale fischiare, non appena sono venuti fuori dal marciapiede; notevoli disagi per tutte le imprese commerciali lungo questi viali che dipendono da camion per le consegne o pick-up; pericolo per il parcheggio auto o lasciando spazi ormai fuori nel viale, mentre camion e pullmann velocità entro; e il traffico bloccato perché ora quando un camion è doppio parcheggio è quasi a metà del viale. E quando autocarri, autobus e automobili sono al minimo, i motori stanno mettendo un sacco di inquinamento gas di scarico nell'aria.

sostenitori Bicicletta sostengono corsie "calma" questi viali e renderli più sicuri. Ciò che li potrebbe calmare più di uno scaglionamento delle luci, un rimedio che è andato in gran parte sotto silenzio alle riunioni?

Tutto questo è stato superato dal maggiore comodità per i 50 ciclisti per ora che gli studi dicono utilizzare le corsie? Sì, ha detto che le centinaia di lobbisti bicicletta che affollavano ogni riunione, per lo più inviato loro dalla Transportation Alternatives. Nel caso in piste ciclabili essere messo invece su strade e viali che non hanno autocarri, autobus o negozi, eliminando molti di questi problemi? No, ha detto che i gruppi di pressione. In ogni caso, il punto di vista ei desideri di una lobby bicicletta incredibilmente influente sembrano prevalere nonostante le obiezioni di chiunque altro in questa città che potrebbe vedere le cose diversamente.

Il DOT deve riconoscere che molti newyorkesi hanno preoccupazioni legittime circa il posizionamento di questi docking station, e queste preoccupazioni dovrebbero essere ascoltato e affrontato. Il resto di New York non può essere come vocale durante le riunioni, la lobby moto, ma ci sono probabilmente più di loro, e dovrebbero avere voce in azioni del loro governo della città.

Richard Barr è un residente Upper West Side.